WebConference Stoccolma 24/11/2017

I partecipanti alla Conference Call: Accornero, Vassallo, Rossi, Nikolova, Menichella.

A pochi giorni dalla presentazione dell’E-Cat QuarkX, avvenuta a Stoccolma il 24 di novembre, posso pubblicare il file audio della Conference Call che ho registrato subito dopo l’evento e che potete ascoltare online senza necessità di scaricarlo sul vostro computer.

Mi scuso innanzitutto con quanti avevano fatto richiesta di partecipazione, ma ho dovuto restringere – soprattutto per motivi tecnici sopravvenuti durante le prove nel gestire molti utenti collegati insieme – il numero di partecipanti, privilegiando chi era presente in loco.

Infatti, fra i partecipanti alla Conference Call – oltre ad Andrea Rossi e me – vi erano, da Stoccolma, il professor Giorgio Vassallo (fisico dell’Università di Palermo) ed il professor Neri Accornero (neuroscienziato, già ordinario all’Università “La Sapienza” di Roma) e, qui dall’Italia, il dott. Mario Menichella (fisico e science writer).

L’ingresso del centro conferenze IVA presso cui si è tenuto l’evento (cortesia N. Accornero).

Da una valutazione preliminare, che magari sarà approfondita in futuro in un post più tecnico, ritengo questa dimostrazione una tappa molto importante verso il cammino che dovrebbe portare l’E-Cat QuarkX a diventare finalmente un dispositivo prodotto su scala industriale.

Il livello dei partecipanti all’evento, da quanto riferitomi, è stato molto elevato, sia per quanto riguarda il settore accademico che quello industriale. Fra i tanti, una presenza speciale – e credo significativa – è stata senza dubbio quella di Berit Reiss-Andersen, presidente dal 2017 del Comitato norvegese che assegna il Nobel per la Pace.

Web conference con Vessela Nicolova – Stoccolma 24/11/2017

 

Un’immagine della dimostrazione di Stoccolma (cortesia N. Accornero).


Ho deciso di pubblicare un interessante documento del quale sono venuta in possesso un po’ di tempo fa, e commissionato dal management di un’importante S.p.A. italiana molto attiva nel campo delle energie rinnovabili, che – sebbene “vecchio” di due anni e quindi non aggiornato con gli ultimi e ancor più promettenti sviluppi – attesta il crescente interesse per le LENR da parte di chi vede in questo nuovo modo di produrre energia una grande opportunità di business.

Significativi a tale riguardo sono la pcover_docrima pagina ed il titolo del documento, di cui potete vedere di seguito ed in dettaglio l’indice e alcuni stralci significativi.

Quindi, mentre ancora qualcuno continua a ritenere Andrea Rossi un visionario – o, peggio, un abile truffatore – c’è chi comunque, spesso dietro le quinte, lavora alacremente e senza troppa “pubblicità” per cercare di replicare l’E-Cat ed i risultati raggiunti dall’inventore italiano.

Credo, come ho già affermato nel post precedente, che nei prossimi mesi (anche in ragione degli sviluppi della causa in corso negli USA fra la Leonardo Corporation ed Industrial Heat), assisteremo ad ulteriori interessanti novità. Ed anch’io ho in serbo una sorpresa della quale, se tutto procederà per il verso giusto, vi metterò presto al corrente.

Per concludere questo mio post, il primo dopo la pausa estiva, colgo l’occasione per salutare tutti i gentili lettori del mio blog. Restate sintonizzati!

pag_2

pag_3

pag_5


Mentre qui in Italia il Governo “latita” sull’argomento LENR e sulla tecnologia alla base dell’E-Cat, negli Stati Uniti il Congresso sembra prendere molto seriamente in considerazione le LENR, come potete verificare da quanto scritto su questo documento di alto livello:

s879

 

s756

Visto l’interesse crescente per questa tecnologia potenzialmente rivoluzionaria mostrato anche da importanti gruppi industriali italiani (come si evince da un documento di cui sono recentemente venuta in possesso), è probabile che ne vedremo delle belle nei prossimi mesi e anni.

Nel frattempo vi saluto in vista della pausa estiva… Ad maiora!